Agenda

29 maggio 2017

Milano – Evento – “Ammaccati, Ma Buoni!”

Via Enrico Annibale Butti, Milan, Metropolitan City of Milan, Italy - 29 maggio dalle 18:00 alle 21:00

Lunedì 29 maggio, dalle 18, presso il caffè bistrot Rob de Matt, in Via Enrico Annibale Butti, a Milano, nel quartiere Dergano-Bovisa, si svolge “Ammaccati, Ma Buoni!”, una serata di festa, condivisione e aiuto all’insegna del recupero e della lotta allo spreco alimentare a sostegno del progetto di fisioterapia e riabilitazione per i Malati di Parkinson in età giovanile, organizzato da AIGP – Associazione Italiana Giovani Parkinsoniani.

Per la preparazione della cena l’AIGP ha chiesto a Rob de Matt di realizzare un buffet con alimenti avanzati dal mercato ortofrutticolo o che di solito vengono scartati perché non “belli” dal punto di vista estetico o un po’ “storti” in modo da offrire un menù originale che interpreterà in modo ironico come si sentono i Giovani Parkinsoniani: Ammaccati Ma Buoni!

Inoltre, durante la serata si terrà uno spettacolo dal vivo con il duo chitarra e voce composto da Alessandro Usai e Irene Burratti, il cantautore e cabarettista Flavio Pirini e l’attrice Giorgia Battocchio che interpreterà il monologo “Potrebbe essere Parkinson” di Francesco Montesinos. Durante la serata si svolgeranno anche attività dedicate ai più piccoli.

L’AIGP (Associazione Italiana Giovani Parkinsoniani) è nata nel 2010 con l’obiettivo di:
• Implementare la diffusione della conoscenza della malattia di Parkinson giovanile.

• Favorire la comunicazione fra persone con Parkinson per raccontarsi, sostenersi e orientare al benessere fisico e psicologico.
• Dedicare particolare attenzione alle problematiche legate alla gestione della patologia in ambito familiare e lavorativo.
La particolarità dei malati di Parkinson giovani è infatti quella di dover vivere la malattia progressiva nel contesto di una vita ancora attiva sia dal punto di vista familiare sia dal punto di vista lavorativo. La malattia ha forte impatto non solo sulla realtà quotidiana ma anche sull’identità personale e professionale del malato che, almeno in un primo periodo, fatica a conciliare il suo sentirsi “ammaccato” con la necessità di sostenere una vita attiva, pur con i dovuti supporti, non solo farmacologici ma anche riabilitativi, psicologici e sociali.
In particolare la fisioterapia sia nelle fasi avanzate della malattia, ma anche in senso preventivo, è risultata fattore protettivo per il benessere attuale del malato e per la progressione del suo Parkinson, in quanto utile come strumento terapeutico per mantenere il corpo allenato e pronto ad eventuali cambiamenti.

Cena: adulti 30 euro, bambini fino a 12 anni 10 euro (bevande escluse).

L’incasso e le ulteriori eventuali donazioni che verranno raccolte saranno devoluti ad un progetto di fisioterapia a titolo gratuito per malati di Parkinson in età giovanile.
E’ gradita la prenotazione al n. 380.7017928. E’ possibile prenotare e saldare la cena online direttamente sul sito dell’associazione: www.parkinsongiovani.com.

lunedì 29 maggio 2017 ore 18:00
Via Enrico Annibale Butti, Milan, Metropolitan City of Milan, Italy

Indietro

Scelti da noi

Testi

Io non mi arrendo. Bambini e Famiglie in lotta contro la Povertà: fragilità e potenziali

Fondazione L'Albero della Vita e Fondazione Emanuela Zancan
2015

Foto

“Bettica” la nave dei bambini: l’arrivo dei migranti ad Augusta

Guardano verso il molo, molti salutano e si abbracciano. Altri guardano con curiosità i militari italiani in tuta bianca che

01/01/1970

L’Opinione

Vai all'archivio

Focus On

Gli approfondimenti di piattaforma infanzia

Leggi tutto
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK