Foto

Home of Charlotte’ Children – Montigo Bay (Jamaica)

Autore: Stefania Isabella Massoni

Una signora giamaicana che aveva trascorso la vita aiutando i meno fortunati, sentì, mentre giaceva gravemente malata, una voce che in sogno le diceva di prendersi cura dei bambini.

La malattia impedì a Charlotte, questo era il suo nome, di esaudire tale desiderio. La figlia Beulah, raccogliendo idealmente il testimone, ha coronato, grazie al grande impegno suo e di un gruppo di amici, quello che era stato l’ultimo desiderio della madre.

Così nel settembre del 1998 è nato in Giamaica (First Street, Albion, Montego Bay) “Home of Charlotte’s Children” – La Casa dei bambini di Charlotte -, un orfanotrofio che oggi ospita numerosi bambini e adolescenti, senza genitori o provenienti da famiglie disagiate che vivono in aree dell’isola dove la povertà si coniuga spesso alla violenza.

L’istituzione fornisce non solo cibo, un tetto e vestiario ma soprattutto un’educazione completa dal punto di vista scolastico e psicologico. I bambini che risiedono nella casa possono rimanere ospiti finché non diventano autonomi. Non esiste un’età prestabilita per lasciare la casa.

A SHOT FOR A SMILE Tutti i diritti riservati ®



www.smassoni.com

www.charlotteschildren.org

Indietro

Mediateca Correlata

L’Opinione

Vai all'archivio

Focus On

Gli approfondimenti di piattaforma infanzia

Leggi tutto
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK