Foto

Los Niños de la Colosio

Autore: Alessandro Banchelli
Fonti:

Dalla testimonianza del fotografo Alessandro Banchelli: Playa del Carmen, Messico, 20 Ottobre 2011

Il cielo nuvoloso di un Messico silenzioso si riflette nell’azzurro del Mar Caribe sotto un sole che si nasconde dietro una grigia cortina. La terra occupata dagli uomini interrompe a macchie di leopardo la selva, l’urbanizzazione ha conquistato quelle terre che un giorno erano il pantheon della civiltà’ Maya. Da un lato l’economia turistica ha trasformato il paesaggio e la natura, dall’altro sempre gli stessi. Sempre loro. Il popolo.

Questo lavoro nasce da una storia. Un racconto come tanti, nel mondo. Un breve spaccato di universo, una manciata di sfuggenti immagini.

“Un pomeriggio dell’Aprile 2011 camminando nei dintorni di casa mia ho incontrato un ragazzino di 10 anni. Uno fra i tanti, che vivono nella periferia di Playa del carmen, la colonia “ Colosio”. Questo appezzamento di terra è ubicato a pochi minuti dal centro della cittadina turistica famosa in tutto il mondo, ma la sensazione è di stare da un’altra parte, uno scorcio di umanità che ho già’ visto tante volte. Così vicino, così lontano.

Jose’, questo è il nome del niño, era incuriosito dalla mia figura; uno straniero che passeggia tranquillamente per quelle strade. Si avvicinò con la serenità che solo un bambino di quella età può avere, ci presentammo e mi chiese se mi poteva accompagnare nella mia passeggiata. Penso che volesse farmi da cicerone o forse la mia persona ai suoi occhi destava molto interesse.

Camminammo per un paio di ore, cercando in un qualche modo di conoscerci. Raccontò della sua famiglia, dei suoi sogni, della sua realtà quotidiana: la scuola, aiutare in casa, gli amici, i desideri. Tutto intorno a noi stava ad ascoltarci. Una vita normale di un ragazzino di quella età in quel luogo. Poi gli domandai quale fosse il suo piatto preferito. Lui mi rispose “la Pizza”. Io da buon Italiano gli spiegai che questo delizioso piatto è originario del nostro paese, e gli chiesi da quanto tempo era che non la mangiava. Vidi che qualcosa cambiò in lui. Mi rispose “Da gennaio, perchè mio padre non se la può permettere”.

Da questa conversazione con Jose’ nasce questo progetto.

www.shoot4change.net

Indietro

Mediateca Correlata

L’Opinione

Vai all'archivio

Focus On

Gli approfondimenti di piattaforma infanzia

Leggi tutto
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK