Senza infanzia Senza infanzia

Senza infanzia

Comprati e venduti, fatti oggetto di commercio all’interno e al di fuori dei confini nazionali, gettati in situazioni quali matrimoni forzati, prostituzione e pornografia infantile: i bambini sono come un oggetto, facili da manipolare e da “piazzare” al miglior offerente.

Dall’Italia al Nepal, dati agghiaccianti sul fenomeno

Quasi 3000 sono i bambini che ogni giorno, secondo stime dell’Unicef, vengono introdotti nel mercato mondiale del sesso, cifra

La normativa di riferimento

La normativa italiana in materia di prostituzione minorile si rifà all’articolo 600 bis del codice penale e successive modificazioni. Secondo

Le Ong contro i «cacciatori di bambini»

Crearono una Lolita virtuale, una bambina filippina di dieci anni battezzata «Sweetie» e la lanciarono nel mondo dei forum

Il lavoro di Ecpat Italia

«Purtroppo quello della prostituzione minorile resta un fenomeno attuale». Yasmin Abo Loha, segretario generale di Ecpat Italia, è lapidaria.

  • Genitori a metà

    Quando le mamme e i papà speciali, così li chiamano, tornano a casa senza il loro figlio non possono far altro che pensare e immaginare. Non è facile accettare la morte di un figlio. Un dolore enorme che ogni anno colpisce 1 bambino su 250 nati nei Paesi industrializzati.

  • L’Infanzia in Gioco

    L’esperienza dell’azzardo crea danni non solo psico-educativi, in quanto determina il rischio che i bambini siano predisposti alla dipendenza in età adulta, ma anche danni alle strutture e alle funzioni nervose

  • I bambini soldato nei conflitti armati

    L’impiego di bambini soldato è una pratica molta diffusa nelle guerre che si combattono nel mondo. Sono migliaia i minori che vengono costretti a crimini orrendi, sia in nome delle forze governative sia in nome di gruppi armati o di ribelli. Ma non solo, vengono impiegati anche come spie, messaggeri, cuochi o ridotti in schiavitù sessuale. Le Nazioni Unite definiscono i bambini soldato “persone sotto i 18 anni di età, che fanno parte di qualunque forza armata o gruppo armato, regolare o irregolare che sia, a qualsiasi titolo”. La definizione comprende anche le ragazze reclutate per fini sessuali e per matrimoni forzati. Il problema invece di diminuire sembra aumentare. Nuove modalità di reclutamento e di combattimento stanno affermandosi sempre di più nel quadro dei conflitti internazionali. Le organizzazioni terroristiche e il proliferare di gruppi armati irregolari, vede l’impiego di nuove reclute nel combattimento asimmetrico.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK