Persone

Mariarosaria Teatro

Presidente
Gioco, Immagine e Parole
Napoli, Italia

Mariarosaria Teatro è nata a Napoli il 03 dicembre 1966, ove vive. Avvocato specializzato in mediazione familiare, conflittualità di coppia e responsabilità genitoriale. Dal 1996 è Presidente dell’associazione Gioco, immagine e parole, che si occupa della promozione sociale e culturale dei bambini, attraverso azioni che garantiscono e tutelano il loro diritto al gioco, e dei giovani, attraverso la realizzazione di contesti che operano come rafforzzatori della loro personalità con la proposizione di modelli positivi di riferimento. Componente del gruppo di progettazione interno. Ha curato dal 1999 al 2012 il coordinamento dei seguenti progetti: “La città in gioco”, gestione per conto del Comune di Napoli di una ludoteca pubblica. L’attività consisteva  nel coordinare il gruppo degli operatori, le azioni di progetto e i rapporti  tra  gli Enti presenti sul territorio (scuole, servizi sociali, assessorati); “Zeronovemesi: nasce una madre, rinasce una donna”, promossa dal C.O.F. Ottavia del Comune di Ercolano (NA). L’attività consisteva nel coordinare la rete dei servizi presenti sul territorio (ASL, consultorio, assessorato); “Impronte” percorso formativo promosso dal Centro Servizio per il Volontariato di Napoli. L’attività consisteva nell’organizzare e coordinare le attività formative; “Teatroforma” progetto di perequazione sociale realizzato in collaborazione con il Centro Servizio per il volontariato di Napoli e le Fondazioni bancarie. L’attività consisteva nel programmare, organizzare e coordinare la formazione e i laboratori teatrali rivolti ai giovani. Attualmente impegnata in un percorso di accompagnamento all’imprenditoria sociale nel settore artistico, rivolto al gruppo giovanile costituitosi all’interno dell’associazione.

Indietro

Scelti da noi

Testi

Io non mi arrendo. Bambini e Famiglie in lotta contro la Povertà: fragilità e potenziali

Fondazione L'Albero della Vita e Fondazione Emanuela Zancan
2015

Foto

“Bettica” la nave dei bambini: l’arrivo dei migranti ad Augusta

Guardano verso il molo, molti salutano e si abbracciano. Altri guardano con curiosità i militari italiani in tuta bianca che

01/01/1970

L’Opinione

Vai all'archivio

Focus On

Gli approfondimenti di piattaforma infanzia

Leggi tutto
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK