Rassegna stampa

«A scuola ci sono bimbi con febbre e tosse. E voi escludete i miei?»

Fonti:

«La nostra lettera è nata da Facebook, ci sono diversi gruppi di genitori che si confrontano. Noi non siamo contro le vaccinazioni, il nostro obiettivo è discutere sulla libertà di ogni genitore di poter scegliere sulla salute del nostro figlio». A uscire allo scoperto, tra i 450 firmatari della lettera, è la livornese Alessia, madre di due figli.

Signora, i suoi figli sono vaccinati?
«Il più piccolo ha solo due mesi. Quello più grande ha nove anni e non ha nessuna vaccinazione. A suo tempo sono stata a colloquio con l’Asl, e le risposte alle mie domande non mi hanno convinto, ho messo piatto della bilancia rischi e benefici e ho deciso di non vaccinarlo».

Che cosa non l’ha convinta?
«Ad esempio, l’epatite B l’ho esclusa a priori, si trasmette col sangue e con i rapporti sessuali, e in una famiglia normale il contagio è pressoché impossibile. Il mio dubbio era sul tetano, dove viviamo i bimbi sono abituati a stare all’aperto. Ma ho fatto gli esami del sangue al bimbo e è risultato che aveva già gli anticorpi, anche se all’Asl dicono che senza vaccinazione è impossibile».

Continua…

Indietro