Rassegna stampa

Avere un figlio cambia il cervello: neuroni di mamma ‘antenne’ sul bebè

Fonti:

Cuore, e cervello, di mamma. Oltre a provocare sbalzi ormonali e a innescare meccanismi di adattamento biologico, la maternità produce anche un effetto sui neuroni che diventano una sorta di ‘antenne’ programmate per intercettare i bisogni del bebè e il suo umore. I cambiamenti durano per almeno 2 anni dopo il parto, e riguardano la morfologia stessa del cervello che si rimodella in modo da essere meno ‘egocentrico’: non più concentrato sulle proprie esigenze, ma proiettato su quelle del nuovo arrivato. Lo dimostra per la prima volta uno studio spagnolo, condotto da scienziati dell’università autonoma di Barcellona (Uab) e pubblicato su ‘Nature Neuroscience’.

Il team diretto da Oscar Vilarroya e Susanna Carmona ha sottoposto a risonanza magnetica 25 madri al primo figlio, nel periodo precedente e in quello successivo alla gravidanza, insieme a 19 partner maschili e a un gruppo di controllo formato da 20 donne che non erano mai rimaste incinte e da 17 partner. Le informazioni sono state raccolte per 5 anni e 4 mesi.

Continua…

Indietro