Rassegna stampa

Bambino di 9 anni morto a seguito delle torture subite dai genitori

Fonti:

A Sulaibikhat, nel nord del Kuwait, un bambino di nove anni è morto a seguito delle torture subite dai suoi genitori. Questa la conclusione – scrivono i media locali riportando la vicenda – alla quale è giunta la polizia. Diversa, invece, la versione del padre del bambino, un uomo di 31 anni secondo cui il bambino sarebbe morto per cause naturali. Secondo quanto ricostruito, sono stati i genitori a portare il bambino all’ospedale di Jahra, dove però i medici hanno fatto sapere che il piccolo era morto già da diverse ore quando è giunto nella struttura. Gli stessi medici hanno comunicato che il bambino sul corpo presentava segni di bruciature e altre ferite. Sul caso è stata quindi aperta un’inchiesta e i genitori, scrivono i media locali, hanno motivato le ferite e le bruciature sul corpo del figlio dicendo che il bambino era iperattivo.

Secondo i genitori il bambino aggrediva i fratelli e per questo veniva punito – Secondo la mamma e il papà il bambino attaccava spesso i suoi fratelli, in particolare uno affetto da handicap e il più piccolo, di sei mesi. Per questo loro lo punivano “per insegnargli la disciplina”: i genitori avrebbero quindi ammesso che di recente lo avevano legato e tenuto in una stanza per alcuni giorni.

Continua…

Indietro