Rassegna stampa

Batteri resistenti agli antibiotici, i soggetti più a rischio sono i neonati

Fonti:

Le infezioni costituiscono una delle principali cause di mortalità e morbilità in epoca neonatale: ogni anno nel mondo oltre un milione di bebè muoiono per gravi infezioni e nel 2012 quasi sette milioni di neonati sono stati sottoposti a trattamento per patologie infettive batteriche. Gli antibiotici costituiscono la difesa più importante ed efficace per limitare le conseguenze a volte devastanti delle gravi infezioni, ma vengono spesso utilizzati in modo eccessivo e non sempre corretto, provocando l’aumento di microrganismi multi-resistenti.

Per la Società italiana di neonatologia la sempre più frequente presenza di microrganismi multi-resistenti rappresenta un pericolo estremamente serio per i piccoli pazienti. La resistenza agli antibiotici dei batteri rappresenta dunque una delle sfide più importanti per i prossimi anni della neonatologia che necessita di un’azione su due fronti: impegno delle case farmaceutiche e il rafforzamento della prevenzione, anche attraverso la regolamentazione dell’utilizzo ospedaliero.

Continua…

Indietro