Rassegna stampa

Caccia agli albini africani: fermiamo questa strage silenziosa

Fonti:

Rapiti nelle loro case nel mezzo della notte per smembrare i loro arti e venderli agli stregoni come ingredienti da utilizzare per le pozioni. Continua la strage silenziosa degli albini africani. Dal 2014, ben 69 persone affette albinismo sono state attaccate in Malawi e almeno 18 di esse sono morte: lo rivela un report diffuso da Amnesty International, che fa luce sulle violenze e le discriminazioni a cui sono soggetti gli albini nel Paese africano.

Negli ultimi due anni, in Malawi sono aumentati gli attacchi contro le persone albine. Gli albini sono ricercati per le loro parti del corpo, perché, a causa di superstizioni che ancora oggi trovano spazio tra la popolazione, è diffusa la convinzione che abbiano poteri magici e che portino fortuna, proprio per l’assenza di pigmenti. Tali credenze alimentano un macabro mercato nero, dato che pelle, ossa, arti e altre parti del corpo di persone albine vengono richiesti nell’ambito di rituali magici o come “ingredienti” di pozioni.

Continua…

Indietro