Rassegna stampa

Carie in aumento, a 12 anni colpito il 43% dei bambini

Fonti:

La carie colpisce sempre più persone, in particolare bambini: il 21% dei piccoli l’ha già avuta a quattro anni e il 43% a 12 anni. Sono gli ultimi dati emersi da uno studio condotto su scala nazionale dal Centro di Collaborazione OMS per l’Epidemiologia e l’Odontoiatria di Comunità. L’aumento dei casi, dovuto principalmente alla presenza di zuccheri nelle diete, è un fenomeno globale. «Sono tre i fattori responsabili della carie – spiega Jacopo Gualtieri, odontoiatra di Lucca membro dell’EAO (European Association for Osseointegration) – : le predisposizioni genetiche, l’igiene e l’alimentazione. Su due è possibile intervenire. È importante che gli adulti svolgano un ruolo proattivo nel trasmettere ai minori le corrette abitudini, fin dai primi giorni».

Numerosi studi condotti recentemente in diversi Paesi, dall’India alla Nuova Zelanda agli Stati Uniti, sono concordi nell’individuare le cause dell’aumento di carie in una scarsa cultura dell’igiene orale da parte dei genitori e, di conseguenza, anche dei bambini. Secondo una recente ricerca pubblicata a settembre dal Department of Paediatric and Preventive Dentistry dello Saveetha Dental College di Chennai (India), è emerso che più della metà dei genitori intervistati non aveva portato, per diverse ragioni, i propri bambini (tra i 3 e i 12 anni) al controllo annuale da un dentista.

Continua…

Indietro