Rassegna stampa

Catania, i genitori dei bimbi malati rifiutano i giocattoli del sindaco. «Sporchi e attaccati con lo scotch»

Fonti:

A fine anno il sindaco di Catania, accompagnato dall’assessore Salvo Di Salvo, si è recato nel reparto di onco-ematologia pediatrica del Policlinico per donare ai bimbi ricoverati alcuni giocattoli, dopo il furto registratosi appena due settimane prima all’ospedale Garibaldi Nesima del capoluogo etneo. Ma proprio i giochi sono il pomo della discordia in questa vicenda. Ad accendere la polemica è stata la onlus Ibiscus che – in una lettera aperta al primo cittadino Enzo Bianco pubblicata su Facebook – ha fatto sapere che i doni (frutto di una raccolta di giochi tra i cittadini catanesi) non sarebbero stati graditi né dai piccoli pazienti né dai loro genitori.

Il motivo? Si tratterebbe di giocattoli «vecchi, riciclati, sporchi, rotti e attaccati con lo scotch». «C’erano anche tanti peluche che non sono adatti ai nostri piccoli in quanto portatori di acari» hanno precisato dalla onlus. «Siamo stati contattati dai genitori che ci hanno invitato a portarli via». Infine: «Che ne dobbiamo fare di questi “cosi”? Sarebbe meglio che Lei (sindaco, ndr) si consultasse con chi ha organizzato questo evento…per sapere se vi è stata una qualche anomalia nella distribuzione. Siamo anche pronti a riceverla presso la nostra sede, affinché possa verificare di persona».

Continua…

Indietro