Rassegna stampa

Come gli abusi in età infantile modificano il cervello

Fonti:

Gli abusi subiti in età infantile, di tipo emotivo, casi di neglect o di vere e proprie violenze sessuali, hanno profonde ripercussioni a livello psicopatologico. «Disturbi di personalità, stati ansiosi come il disturbo post traumatico da stress e stati dissociativi — spiega Ester di Giacomo, psichiatra afferente al Dottorato di Neuroscienze all’Università Milano Bicocca — Conseguenze finora un po’ trascurate, ma il problema va affrontato: statistiche a livello mondiale riportano che un bambino su cinque ha subito un tipo di abuso in vita sua».  Questi traumi possono però provocare anche cambiamenti a livello biologico e di struttura cerebrale. E di questo si è occupata di recente una ricerca realizzata dalla McGill University e pubblicata sull’American Journal of Psychiatry. Per studiare gli effetti degli abusi sono state realizzate analisi del tessuto cerebrale di individui depressi, morti suicidi: un gruppo di questi ne aveva subiti in tenera età, l’altro no. E confrontando i due campioni sono state notate interessanti differenze sia a livello di espressione genica che di struttura cerebrale.

«Lo studio si concentra in particolare sull’epigenetica, branca della biologia molecolare che analizza come vengono silenziati o attivati i geni negli esseri umani — continua di Giacomo — In caso di eventi traumatici, come per chi ha subito un abuso, si nota una differente espressione di alcuni geni: in questo caso una circostanza cha va poi a ripercuotersi sul diametro degli assoni (le lunghe fibre attraverso cui viene veicolata l’informazione che parte dai neuroni ndr)». I geni interessati in questo caso sono tre e sono tutti coinvolti nel processo di produzione e mantenimento della guaina mielinica, ossia quella struttura che ricopre gli assoni e permette il corretto passaggio dell’impulso elettrico. Osservando in particolare la corteccia cingolata anteriore, coinvolta nel controllo dell’umore, i ricercatori hanno notato uno spessore inferiore di questa guaina negli individui vittime di abusi da piccoli. Spessore inferiore che si traduce poi in una trasmissione più lenta degli impulsi elettrici del sistema nervoso in quella precisa area.

Continua…

Indietro

Mediateca Correlata

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK