Rassegna stampa

Costringeva il figlio di 8 anni a vivere in una casa in stile Famiglia Addams

Fonti:

Costretto a vivere tra teschi, scheletri e statue di demoni e dragoni. È questo l’ambiente in stile “Famiglia Addams” nel quale un bambino di otto anni ha trascorso i suoi pomeriggi per due anni. Come racconta il Corriere della Sera il piccolo era obbligato dal padre, appassionato di oggetti esoterici, a fare i compiti in una stanza piena di oggetti “dell’orrore”. Ogni pomeriggio al ritorno da scuola, dall’età di sei anni il bambino- secondo la procura rappresentata in aula dal pm Assunta Cassavia- prendeva i libri per andare a svolgere gli esercizi dati dalla maestra nello studio horror del padre. Secondo il pm la situazione aveva creato uno stato di angoscia nel bambino. Tutte le volte poi il piccolo doveva ripetere ad alta voce storia o italiano sapendo che nell’alzare gli occhi avrebbe visto scheletri e draghi…figure che avevano finito per creare uno stato di paura nel bambino.

L’uomo, un commerciante, dopo la denuncia della madre del bambino è sotto processo per maltrattamenti. Il figlio aveva pure il dovere di ottenere voti altri e qualora la pagella non fosse stata in linea con le attese il padre lo puniva dandogli cibo scadente e ricoprendolo di insulti.
Continua…
Indietro

Mediateca Correlata

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK