Rassegna stampa

Dà alla luce il figlio mentre è in coma. 3 mesi dopo si sveglia e può abbracciare il bambino

Fonti:

Risvegliarsi dal coma e conoscere per la prima volta tuo figlio di tre mesi. L’incredibile storia di Amelia Bannan sta facendo il giro del mondo, ma ha avuto inizio in Argentina. Qui, la vigilia di Natale, è nato Santino, cullato tra le braccia della madre solo tre mesi e mezzo più tardi, l’8 aprile, dopo il suo risveglio dal coma.  La donna, una poliziotta di 34 anni, non aveva più aperto gli occhi dopo un incidente stradale, avvenuto mentre si trovava in servizio. All’epoca era al sesto mese di gravidanza e da quel giorno è rimasta in ospedale attaccata alle macchine, priva di conoscenze.

Il bambino era sopravvissuto e continuava a crescere, fino a quando, alla fine di dicembre, Amelia ha aperto gli occhi e ha iniziato ad avere le contrazioni. La vigilia di Natale è stata sottoposta a un cesareo d’urgenza, grazie al quale ha dato alla luce un maschietto: Santino, 1890 chili, in buona salute, “un guerriero” dice lo zio. Amelia, nel frattempo, è caduta nuovamente in coma e non ha più ripreso i sensi fino all’8 aprile. “Ci trovavamo in clinica insieme a un’altra sorella. Parlavamo con Amelia, nonostante lei fosse incosciente. Ma a un certo punto le abbiamo sentito pronunciare un ‘sì'”, ricorda il fratello Cesar. “Amelia ci stai ascoltando?”, le hanno ripetuto increduli, ricevendo un altro “sì” in risposta. “È stata una grande emozione, siamo rimasti senza parole”.

Continua…

Indietro

Mediateca Correlata

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK