Rassegna stampa

“Essere figlio unico influenza anche il cervello”

Fonti:

Non è soltanto il comportamento a fare la differenza tra persone cresciute con o senza fratelli: secondo un nuovo studio, pubblicato sulla rivista “Brain Imaging and Behaviour”, il cervello dei figli unici si svilupperebbe in maniera diversa, con alcune aree più o meno potenziate di altre. I ricercatori cinesi della Southwest University a Chongqin hanno sottoposto 250 figli unici cinesi, in età da college, ad una serie di test di personalità: il loro scopo, però, non era solo studiare gli effetti psicologici del non avere fratelli, ma anche quelli neurologici. Per questo, hanno effettuato anche delle scansioni al cervello. Dall’analisi dei dati raccolti è emerso che i figli unici sembravano eccellere nel campo della “flessibilità”, che è anche una misura della creatività, ovvero di quanto una persona sia in grado di pensare in maniera originale e indipendente. Coloro i quali non avevano fratelli, però, risultavano deboli in un’area specifica, quella dell'”agreeableness” (o “piacevolezza”), il tratto che misura quanto una persona sia ben disposta verso gli altri e l’empatia.

Le differenze potevano essere osservate anche tramite la scansione cerebrale e sembravano concentrarsi nell’area del giro sopramarginale, correlata alla “flessibilità”, e nella corteccia prefrontale mediale, collegata invece alla “piacevolezza”. In generale, lo studio suggerisce che l’ambiente in cui si è nati, quindi anche il fatto di essere o meno circondati da fratelli, gioca un ruolo molto importante nel determinare il nostro carattere, nell’influenzare i nostri comportamenti e anche la struttura del nostro cervello.
Continua…
Indietro

Mediateca Correlata

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK