Rassegna stampa

Figli e famiglia, le agevolazioni in arrivo con il nuovo anno

Fonti:

Più possibilità di risparmiare sulle tasse per chi ha figli che vanno a scuola. Prevista anche un’agevolazione sugli ausili didattici per i disturbi di apprendimento. Arriverà invece solo dal 2019 il rialzo del tetto di reddito entro il quale è possibile considerare i figli a carico.
Sconto fiscale per metro, treni e scuolabus. Da gennaio torna la detrazione per gli abbonamenti a metro, bus, treni regionali e interregionali. L’agevolazione diventa strutturale, quindi senza più scadenza, ed è riconosciuta su un importo massimo di 250 euro per contribuente, comprese le spese per i figli a carico. Possibile quindi detrarre anche lo scuolabus. Con le nuove norme, inoltre, quando gli abbonamenti vengono pagati o rimborsati dal datore di lavoro, le somme non concorrono più a formare il reddito di lavoro dipendente, per cui il bonus non fa crescere le tasse.

Detrazione per gli studenti con disturbi di apprendimento. Esordio di una nuova agevolazione per chi ha figli con una diagnosi certificata di disturbo specifico dell’apprendimento (Dsa). Si tratta di una detrazione del 19% per le spese di acquisto di strumenti e sussidi tecnici e informatici che favoriscono la comunicazione verbale e l’apprendimento delle lingue straniere. Lo sconto Irpef è riconosciuto fino al termine della scuola secondaria di secondo grado, anche in caso di studenti maggiorenni. Non ci sono limiti di spesa sui quali applicare l’agevolazione. Buone notizie, poi, per chi ha figli iscritti ai licei musicali, ai corsi preaccademici, ai conservatori di musica e agli istituti superiori di studi musicali. Per il 2018, infatti è confermato il bonus del 65%, fino ad un massimo di 2.500 euro, per l’acquisto di uno strumento musicale nuovo. Lo sconto sullo strumento viene applicato direttamente dal rivenditore.

Continua…

Indietro
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK