Rassegna stampa

Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2017. “Migranti minorenni, vulnerabili e senza voce”

Fonti:

Stando ai dati di Missing Children Europe, network europeo delle hotlines 116.000 a tutela dei bambini scomparsi e vittime di sfruttamento, di cui fa parte Telefono Azzurro, solo nel 2015 sono arrivati in Europa più di 89 mila minori non accompagnati e ogni due minuti viene segnalato un caso di sparizione. Nello stesso anno, secondo l’Europol, circa 10 mila sono scomparsi dopo poche ore dalla registrazione, e solo una minima parte è stata in seguito ritrovata. In Italia, 5200 minori stranieri non accompagnati sono scomparsi nei primi sei mesi del 2016. Va considerato che la statistica offre un quadro parziale e riduttivo del problema, poiché non contiene indicazioni su quanti non registrati, o su coloro che sono spariti prima ancora di prendere contatti con le autorità. Sono numeri allarmanti, che meritano una riflessione condivisa e una piena assunzione di responsabilità.

Un numero unico per i minori scomparsi. “In occasione della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, dedicata quest’anno proprio ai minori – si legge in una nota dell’organizzazione  –  Telefono Azzurro vuole sottolineare la difficile situazione in cui si trovano molti bambini e adolescenti che arrivano in Italia e in Europa in cerca di un futuro migliore, per sfuggire a guerre e disastri naturali che affliggono i loro Paesi d’origine. I dati raccolti dalla linea di ascolto 116.000, il numero unico europeo dedicato ai minori scomparsi e gestito in Italia da Telefono Azzurro, rivelano che i minori stranieri non accompagnati sono esposti ad un elevato rischio di diventare vittime di tratta, della criminalità organizzata, del lavoro nero e dello sfruttamento sessuale. Nel 2016, il 54,7% dei casi gestiti dalla hotline ha interessato casi di fuga e scomparsa di minori stranieri non accompagnati”.

Continua…

Indietro