Rassegna stampa

Insegnare ai bambini la paura dell’estraneo? Andiamoci piano

Fonti:

Un video virale, che ha gettato nello sconforto mamme e papà: cosa farebbero i miei figli in quella situazione? Chi tra i genitori può giurare che i propri figli non seguirebbero mai un estraneo che li attira per esempio con un cucciolo di cane, come accade nel video girato per fare un “esperimento sociale”? Servono davvero gli avvertimenti di non parlare con gli sconosciuti che certamente ogni genitore ha dato ai suoi bambini per evitare i rischi che il video rende così reali e quotidiani?

La mia prima reazione, come quella di molti genitori, è stata di terrore: mio figlio è ancora piccolo ed è sempre sotto controllo, ma il messaggio che gli arriva da me è di essere sempre abbastanza amichevole anche con gli estranei. Quindi lo sto esponendo a futuri, terribili pericoli! Sarà perché sono figlia di anni in cui l’educazione era fatta di “Non accettare mai caramelle dagli sconosciuti” (con questi sconosciuti che molto avevano a che fare con “l’uomo nero” di racconti tremendi che venivano propinati senza alcun timore e che facevano parte del nostro quotidiano) che come reazione mi trovo a passare il messaggio di quanto il mondo sia bello e ricco e di quanto gli altri, estranei inclusi, siano persone interessanti e piacevoli e con le quali comunque bisogna essere sempre gentili ed educati. Visto il video, mi sono chiesta: è questo il giusto approccio? Esporrò davvero mio figlio a pericoli enormi a causa di questo mio atteggiamento di reazione? Come fargli capire che l’estraneo può rappresentare un pericolo vero, reale e concreto?

Continua…

Indietro

In evidenza

Mediateca Correlata

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK