Rassegna stampa

Marwa, la bimba che si è svegliata dal coma: “I medici volevano staccare la spina”

Fonti:

È ancora presto per dire se si salverà. Ma una cosa è certa: se i genitori avessero dato retta ai medici, a quest’ora la piccola Marwa sarebbe già morta. E invece la bimba, poco più di un anno di vita, combatte ancora. Pochi giorni fa, contro ogni pronostico, si è svegliata dal coma artificiale e secondo i genitori sta facendo dei “progressi enormi”.

Eppure, lo scorso 4 novembre, i medici dell’ospedale La Timone di Marsiglia volevano staccare l’apparecchio che la teneva in vita. Continuare con le cure, a loro dire, era un inutile accanimento terapeutico. La vicenda era poi finita in tribunale e i giudici avevano dato ragione alla coppia ordinando ai medici di proseguire i trattamenti. Dieci giorni dopo la bimba ha aperto gli occhi. Il papà di Marwa ha pubblicato su facebook un filmato che mostra i “progressi” fatti dalla bimba, anche se dalle immagini (molto forti) è evidente la sofferenza della piccola. I genitori comunque sono ottimisti: “Riesce ad aprire e chiudere un occhio – ha scritto il papà – Le cure continuano, ma vediamo progressi ogni giorno, e questo ci dà grande speranza. Quando le parlo lei ascolta la mia voce, reagisce e a volte sorride”.

Quello della piccola Marwa è un caso controverso. La bimba era stata ricoverata in ospedale lo scorso settembre dopo che un virus le aveva causato gravi problemi neurologici danneggiando alcuni organi”.

Continua…

Indietro