Rassegna stampa

Reggio Calabria, sacerdote indagato per pedofilia e detenzione di materiale pedopornografico: la Curia lo sospende

Fonti:

Questa volta la Chiesa ha subito sospeso il prete indagato per pedofilia. La notizia è stata pubblicata da L’Avvenire di Calabria e confermata dagli ambienti investigativi. Il sacerdote è don Carmelo Perrello, parroco della chiesa di San Gregorio a Reggio Calabria, ha subito ieri la perquisizione degli agenti della polizia postale e dell’ufficio minori della questura che gli hanno notificato un avviso di garanzia firmato dal procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni e dal sostituto procuratore Roberto Di Palma.

Don Perrello è accusato di detenzione di materialepedopornografico e di aver avuto rapporti sessuali con un minore. I dettagli dell’indagine sono ancora coperti dal segreto istruttorio ma, stando a quanto trapela dagli ambienti investigativi, la procura di Reggio Calabria sarebbe riuscita a ricostruire una sorta di “doppia vita” del sacerdote: una da uomo di chiesa e una notturna quando sarebbe stato solito uscire con la sua Mini Cooper senza indossare abito talare.

Continua…

Indietro
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK