Rassegna stampa

San Giuseppe Jato, torna in classe il bimbo autistico isolato dai genitori dei compagni

Fonti:

Il bimbo autistico di San Giuseppe Jato isolato a scuola per iniziativa dei genitori dei compagni tornerà in classe. Dieci giorni fa il bambino è rimasto solo in aula per il rifiuto dei genitori dei compagni di mandare i loro figli a scuola. “Ho vissuto con dolore quanto accaduto, certi argomenti che mi sono stati esposti non hanno alcun fondamento – sottolinea F.M., la mamma del bimbo autistico – Ho appreso quella mattina che mio figlio era solo con l’insegnante di sostegno e che non c’erano i compagni. In questi giorni, non è andato a scuola, gli ho detto che è chiusa per lavori. Oggi, con la preside e con il sottosegretario Davide Faraone abbiamo stabilito di fare un nuovo tentativo per un mese a partire dalla prossima settimana; se la situazione cambierà andremo avanti, altrimenti prenderemo altri provvedimenti”.

Faraone fa sapere di avere voluto “verificare di persona, insieme con la dirigente dell’Ufficio scolastico regionale, Maria Luisa Altomonte, i fatti segnalati, esprimendo vicinanza e sostegno ai genitori del bambino” e annunciando una linea durissima per chi ha sbagliato: “Se un bambino autistico viene lasciato da solo in corridoio, perché non si è in grado di gestirlo, vuol dire che ancora tanto dobbiamo fare per migliorare l’intero sistema d’istruzione. E’ una scuola che fallisce nella sua missione quella che lascia indietro chi ha più bisogno. La scuola deve essere un luogo di inclusione”.

Continua…

Indietro