Rassegna stampa

Se l’Onu nasconde i crimini di Riad sui bambini in Yemen

Fonti:

L’Onu ha rimosso dal rapporto sulle violazioni commesse nella guerra in Yemen ogni riferimento e accusa a responsabilità delle truppe di Riad per la morte di centinaia di bambini nel Paese dove dal 26 marzo 2015 una coalizione sunnita guidata da Riad conduce una scarsamente efficace campagna militare contro i ribelli Houthi sciiti, sostenuti dall’Iran. L’annuncio è stato dato dal segretario generale Ban Ki.moon il 7 giugno.

Il testo originale attribuiva alla coalizione a guida saudita la responsabilità del 60% dei 785 bambini yemeniti uccisi nel 2015, su un totale di 6.400 vittime.  La modifica è stata la conseguenza diretta delle pressioni esercitate dall’Arabia Saudita, contrariata dalle conclusioni cui era giunta l’Onu. L’ambasciatore saudita alle Nazioni Unite Abdallah al-Mouallimi aveva dichiarato ai giornalisti di essere “profondamente infastidito” dal rapporto, sostenendo che la cifra del 60% era “enormemente esagerata”.

Continua…

Indietro