Rassegna stampa

Siria. La piccola Bana di Aleppo torna a twittare

Fonti:

Allarme rientrato ad Aleppo: Bana Alabed, la bambina siriana di 7 anni che ha catturato l’attenzione del mondo intero con i suoi drammatici racconti su Twitter sui bombardamenti ad Aleppo, è tornata a twittare dopo un silenzio che aveva messo in allarme i suoi seguaci e i giornali di tutto il mondo.

Il suo account di Twitter era stato cancellato e nessuno sapeva perché. Bana, che ha più di 200.000 followers, dal settembre scorso ha twittato messaggi coraggiosi come quello del 27 novembre: “Questa notte non ho casa, è stata bombardata e sono finita fra le macerie”.

L’ultimo messaggio inviato sull’account di Twitter che Bana condivide con la madre, Fatemah, un’insegnante di inglese, recitava così: “Siamo sicure che l’esercito adesso ci sta per prendere. Ci rivedremo un altro giorno. – Fatemah #Aleppo”.

Parole che avevano scatenato numerose reazioni: forse la bimba-simbolo della guerra in Siria era stata ferita, o peggio, uccisa dai bombardamenti? L’allarme è rientrato questa sera, quando sull’account è comparso un altro messaggio, comunque non troppo rassicurante. “Siamo sotto attacco.

Continua…

Indietro