Rassegna stampa

Spaccio agli adolescenti e botte a chi non pagava: 11 arresti

Fonti:

Per gli abitanti di Colleferro quello di martedì è stato un risveglio drammatico. In tanti hanno infatti scoperto che uno dei circoli ricreativi più famosi della cittadina alle porte di Roma era diventato una base di spaccio di droga per un gruppo di pusher che si rivolgevano soprattutto a ragazzi molto giovani, anche minorenni. Undici gli arresti effettuati all’alba dai carabinieri della compagnia di Colleferro al termine di un’indagine durata due anni e coordinata dalla procura di Velletri: portato alla luce un traffico di stupefacenti, soprattutto cocaina hashish e marijuana.

In carcere sono finiti in quattro (tre 20enni e un 50enne), tra cui tre donne, mentre ad altri sette (tra i 20 e i 30 anni) sono stati concessi i domiciliari. La componente femminile, tra l’altro, non si limitava all’affiancamento e al supporto logistico, ma operava in prima linea: le donne, infatti, nascondevano le dosi da vendere nel reggiseno. Lo spaccio avveniva anche all’interno della bisca – perquisita dai carabinieri – oltre che nelle abitazioni degli indagati.

I militari hanno scoperto anche alcuni casi di estorsione ai danni di ragazzi che non erano riusciti a pagare i debiti di droga e che per questo erano stati minacciati e picchiati. In particolare un 17enne la cui storia è stata messa a verbale e che ha contribuito a incastrare gli arrestati. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati diversi quantitativi di stupefacente, l’ultimo anche a casa di uno degli indagati prima che fosse portato in carcere.

Continua…

Indietro