Rassegna stampa

Vaccini, Tar del Friuli respinge ricorso di due famiglie: rimane l’obbligo per poter frequentare gli asili del Comune di Trieste

Fonti:

“Se i tuoi bambini non hanno assolto gli obblighi vaccinali, non li puoi iscrivere all’asilo”. Il Tar per il Friuli Venezia Giulia ha respinto il ricorso presentato nelle settimane scorse da due famiglie contro la deliberazione del Consiglio Comunale di Trieste che ha introdotto l’obbligo delle vaccinazioni quale requisito d’accesso ai nidi e alle scuole d’infanzia comunali e convenzionate. A comunicarlo è l’assessore comunale all’educazione, Angela Brandi, che aveva proposto insieme a Forza Italia la delibera poi approvata il 28 novembre 2016.

Nelle motivazioni della sentenza, il Tar sottolinea come quella dei vaccini sia “una materia in cui la razionalità scientifica e il pubblico interesse devono prevalere su facili suggestioni ed epidermiche emotività, pur nel pieno rispetto della libertà di ognuno”. Per i giudici amministrativi, inoltre, “la libera e responsabile scelta di non vaccinare i bimbi, che comunque si pone contro la legge vigente, comporta delle inevitabili conseguenze, tra cui l’impossibilità di iscrizione agli asili comunali” se l’amministrazione decide di adottare “una norma di prevenzione e precauzione in materia della salute. Non è in discussione la potestà genitoriale, ma come quest’ultima deve cedere il passo all’interesse generale“.

Indietro