News

Domani è la giornata di sensibilizzazione sull’autismo

“Conoscere serva a comprendere per non discriminare”, lo dichiara Stefania Stellino, presidente dell’Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici della regione Lazio. Su Piattaforma Infanzia un anticipo sulla giornata mondiale dedicata all’autismo.

Domani, 2 aprile si celebra l’VIII giornata della consapevolezza autistica, e mentre c’è chi definisce l’autismo come una forma particolare di trovarsi nel mondo e di costruirsi una realtà, il Dulbecco Telethon Institute e l’ospedale San Raffaele di Milano, firmano una ricerca la quale dimostra che a causare un difetto di comunicazione tra le cellule è una proteina. Questo difetto è ciò che determina la disabilità intellettiva e l’autismo.

Stabilita dalle Nazioni Unite, il 2 aprile rappresenta la giornata di sensibilizzazione sull’autismo e Piattaforma Infanzia, per celebrarla insieme alle realtà che vivono questo problema ha parlato con Stefania Stellino, presidente della regione Lazio dell’Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici. “Speriamo che non sia solo uno dei tanti giorni a tema, ma che si possa riuscire, attraverso le tante iniziative sul territorio nazionale, a far arrivare il messaggio di tanti genitori a veder riconosciuti finalmente i diritti dei propri figli”. Persone con autismo, ma prima di tutto persone, specifica Stefania Stellino a cui venga finalmente garantito il diritto ad un’abilitazione in linea con l’evidence based medicine, il diritto all’istruzione con personale qualificato e formato ad una disabilità come quella autistica; il diritto a condividere esperienze con i propri coetanei; il diritto ad una piena inclusione nel vivere quotidiano. “Tutto questo educando alla diversità fin da piccoli. Perché la diversità non è solo quella di genere o di religione o di colore, ma soprattutto quella di esperire, di pensare, di sentire in maniera, appunto, diversa”.

Affinché i bambini con autismo possano sentirsi inclusi nei contesti di vita, secondo la presidente del Lazio dell’Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici, basterebbe una campagna di sensibilizzazione efficace e diffusa, per agevolare le famiglie e allontanare quel senso di vergogna che spesso le coinvolge a causa della non conoscenza da parte di chi lavora a contatto con il pubblico. “Abbiamo collaborato ad un’iniziativa del regista e scrittore Stefano Pierpaoli e della casa di produzione Filmstudio per delle proiezioni autism friendly, perché conoscere serve a comprendere per non discriminare”, dichiara ancora la Stellino.

In occasione della giornata di domani, “il mondo dell’autismo è riuscito a strappare a Massimo Piccioni, coordinatore generale dei medici legali INPS, l’impegno a garantire omogeneità ed uniformità dei verbali di accertamento di invalidità su tutto il territorio nazionale, dopo aver più volte chiesto il riconoscimento dell’handicap grave fino al 18esimo anno di età a tutti i bambini con diagnosi di autismo”. Anche il Ministero dell’Istruzione si è attivato attraverso l’invio di una circolare ai dirigenti scolastici per favorire e diffondere nelle scuole giornate di sensibilizzazione sull’autismo proposte da associazioni di genitori. “Solo così il diverso può diventare un compagno di scuola e di giochi con cui si deve semplicemente imparare ad interagire”.

Paola Longobardi

 

Indietro
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK