News

Giornata Internazionale della Famiglia

Si celebra oggi in tutto il mondo e il messaggio dell’Onu è quello di promuovere la parità di genere e i diritti dei bambini nelle famiglie. In Italia, uno dei temi chiave è l’alleanza tra generazioni. Ne abbiamo parlato con Francesco Belletti, presidente del Forum delle Associazioni Familiari.

Parte integrante della società, la famiglia deve essere promotrice di valori e cultura, da supportare e da soddisfarne i bisogni nei momenti di difficoltà. Oggi è protagonista della Giornata Internazionale che si celebra in tutto il mondo e proclamata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1993, riflettendo dunque, l’importanza che la comunità internazionale le attribuisce. Una celebrazione che intende offrire l’opportunità di promuovere la consapevolezza sulle problematiche relative alle famiglie e di aumentare la conoscenza inerente i processi sociali, economici e demografici che le riguardano.

Secondo le Nazioni Unite, la Giornata Internazionale della Famiglia 2015 deve promuovere la parità di genere e i diritti dei bambini all’interno delle famiglie, mettendo in evidenza la prevenzione alla violenza famigliare, attraverso giusti quadri legislativi e una vasta gamma di programmi di interventi.

Un equo sviluppo sociale ed economico dipende da contesti giuridici giusti e norme sociali che sostengono i diritti delle donne e dei bambini. Le leggi e le pratiche discriminatorie che non danno uguali diritti a tutti e che sopprimono i diritti delle donne e dei bambini, non hanno posto nelle famiglie contemporanee, nelle comunità, nelle società e nelle Nazioni”, afferma nel suo consueto messaggio il Segretario Generale dell’Onu, Ban Ki-moon.

Piattaforma Infanzia in questa occasione ha voluto dar voce al Forum delle Associazioni Familiari e attraverso il presidente Francesco Belletti, abbiamo voluto riflettere sull’importanza che la famiglia ricopre per ogni bambino.

Una giornata dedicata all’alleanza tra le generazioni – dichiara Francesco Belletti – e attraverso il progetto ‘Donare Memoria’ abbiamo cercato di mettere i bambini in stretta connessione con l’idea della tradizione familiare, una delle modalità con cui la famiglia protegge l’infanzia e le nuove generazioni. Ci preme ricordare anche che, nel nostro paese nello scenario delle politiche, la tutela dell’infanzia e la promozione della famiglia sono un po’ una cenerentola”, sottolinea il presidente del Forum della Associazioni Familiari, che continua affermando che questa giornata è un’occasione per verificare il bilancio generazionale delle politiche sociali e che di fatto manca un’azione a tutela dell’infanzia e della famiglia. Il nodo di oggi, dunque, è anche quello di richiamare l’attenzione a politiche più dirette e di sostegno in ambiti in cui c’è in gioco l’infanzia e l’adolescenza. “La famiglia è in campo per le sue responsabilità educative e oggi bisogna sottolineare che senza un’esplicita alleanza tra famiglie e istituzioni, in particolare la scuola, sarà difficile rilanciare la protezione dell’infanzia. La prospettiva deve essere: famiglie più responsabili e una società che vede la famiglia come una risorsa per custodire i nostri bambini”.

Oggi molte famiglie sono composte da genitori molto giovani e spesso la genitorialità stessa può essere una preoccupazione per il futuro e la serenità delle famiglie. “La genitorialità può essere affrontata con diverse possibilità. La prima è propria quella dell’alleanza con la scuola che vive fortemente la quotidianità dei nostri figli. La seconda questione riguarda la capacità delle famiglie di aiutarsi. In moltissime associazioni del Forum vengono svolti corsi per genitori dove conta molto la condivisione, la prossimità, la compagnia tra le famiglie. Un primo dato importante e fondamentale per la genitorialità è educare i genitori a parlarsi tra loro confrontarsi e offrire loro occasioni di condivisione per l’aiuto reciproco. Famiglie in difficoltà educativa o di coppia, devono avere il coraggio di rivolgersi a servizi tecnico professionali accompagnati da esperti”, conclude Francesco Belletti, che sottolinea l’importanza dell’aiuto reciproco tra le stesse famiglie.

Paola Longobardi

Indietro
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK