News

Giornata Mondiale della Terra

“Un evento di sensibilizzazione che coinvolge circa un miliardo di persone. Ma al di là dei numeri, la cosa più bella è vedere negli occhi di bambini, la convinzione della nostra causa”, sono le parole del presidente di Earth Day Italia, Pierluigi Sassi, rilasciate a Piattaforma Infanzia.

I giovani come agenti di cambiamento che rappresentano il nuovo che avanza, coloro a cui sarà affidato poi il nostro pianeta. Per questo occorre sensibilizzare ed educare alla salvaguardia dell’ambiente affinché, attraverso innovazione e protezione, salvino la terra. Oggi è la 45° Giornata Mondiale della Terra, occasione per sensibilizzare al rispetto dell’ambiente e per ricordare che serve l’impegno di tutti per salvare il nostro pianeta.

Numerose le attività per i ragazzi su tutto il territorio nazionale e non solo. Questa giornata si celebra infatti in tutto il mondo e ricordiamo anche che il 2015 è l’anno dell’ambiente, insieme ai temi della sostenibilità alimentare, che vedono il nostro Paese in prima linea con l’Expo 2015. Anno importante dal punto di vista ambientale che si concluderà a dicembre con la ‘Conferenza sul Clima’ a Parigi, dove le grandi potenze economiche si impegneranno per evitare ulteriori danni irreversibili sul tema del clima e dell’ambiente.

L’Earth day Italia è finalizzata alla salvaguardia del Pianeta e soprattutto al futuro dei nostri figli”, dichiara a Piattaforma Infanzia il presidente dell’organizzazione, Pierluigi Sassi. “Un evento di sensibilizzazione che coinvolge circa un miliardo di persone. Ma al di là dei numeri, la cosa più bella è vedere negli occhi di bambini, famiglie, giovani e artisti la convinzione della nostra causa”.

L’Italia ha iniziato a celebrare l’Earth Day nel 2009 e dopo grandi sforzi a livello di sensibilizzazione, oggi le attività promosse coinvolgono circa 30 milioni di persone, tra cui tantissimi bambini e adolescenti. Cambiare il proprio stile di comportamento e le modalità di consumo, sono i temi che vengono affrontati per educare le nuove generazioni ad uso sostenibile delle risorse e dell’ambiente stesso.

L’energia di Earth Day ha attraversato il pianeta da Capo nord a Città del Capo, da Washington a Roma. E nella Città più bella del mondo trova sempre una risposta convinta e piena di entusiasmo”, continua Pierluigi Sassi, sottolineando come la tutela del Pianeta risalga la classifica delle priorità di ogni cittadino. “Il nostro impegno si rivolge ora all’urgenza di trasformare questa grande convinzione in azioni quotidiane concrete da parte di ognuno perché il futuro del Pianeta e quindi dei nostri figli dipende dal singolo comportamento. Siamo tutti coinvolti in un grande sfida che abbiamo il dovere di sostenere e portare avanti sempre con più convinzione e perseveranza”.

Paola Longobardi

Indietro