News

Minori stranieri: sono 8.260 in 914 strutture. Dal 1 gennaio 2015 arrivati 541

A fine 2012 i minori presenti erano 5.821, a dicembre 2014 hanno superato le 10mila unità registrando una crescita di oltre il 66% rispetto al 2013. Al 30 aprile 2015, sono 8.260. Il report del Ministero del Lavoro.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato il “Report di monitoraggio minori stranieri non accompagnati (MSNA) in Italia”. Documento che raccoglie tutti i dati relativi al numero dei minori presenti in Italia fino al 30 aprile 2015, fornendo un quadro complessivo delle dimensioni e dell’evoluzione del fenomeno.

Dai dati emerge che il numero di MSNA presenti sul nostro territorio nazionale è aumentato considerevolmente negli ultimi due anni. A fine 2012 i minori presenti erano 5.821, a dicembre 2014 i minori presenti hanno superato le 10mila unità, registrando una crescita di oltre il 66% rispetto al 2013. Tra queste cifre, quella preoccupante, è riferita ai minori che si sono allontanati e di cui si sono perse le tracce. Numeri che riguardano il periodo compreso tra il 31 dicembre 2014 e il 30 aprile 2015.

Il Report di monitoraggio, che ha una cadenza quadrimestrale, propone un’analisi del fenomeno completa e dettagliata. Tra le informazioni, anche i dati riferiti agli sbarchi, ai minori richiedenti protezione internazionale, alla tipologia delle strutture, alle indagini familiari, ai pareri ex art. 32 Testo Unico dell’immigrazione.

Al 30 aprile 2015, sono 8.260 i minori presenti in Italia e dal 1° gennaio 2015, il numero complessivo di minori non accompagnati è di 541. Insomma, crescono le presenze e cresce anche il numero delle richieste di protezione internazionale. Nel corso dei primi 4 mesi del 2015, sono state presentate 1.112 domande di protezione internazionale con una incidenza pari al 45,5% del numero totale di richieste presentate nel 2014.

Gli 8.260 minori presenti nel nostro paese risultano essere accolti in 914 strutture distribuite in tutta Italia, anche se la metà di queste è presente nelle regioni Sicilia, Lombardia, Lazio e Campania. In ultimo, c’è un miglioramento riferito alla riduzione della presenza dei MSNA accolti nelle strutture temporanee non autorizzate. Queste, nel 2014, accoglievano il 32,6% a fronte dell’attuale 13,9%, un netto miglioramento della qualità della accoglienza.

“L’attività di monitoraggio della presenza dei minori non accompagnati svolge un ruolo cruciale ai fini della definizione di politiche e interventi efficaci” commenta la sottosegretaria Franca Biondelli.

Paola Longobardi

Indietro

Mediateca Correlata

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK