Testi

Il corpo in una stanza

Anno: 2015
Autore: Roberta Spiniello, Antonio Piotti, Davide Comazzi (a cura di)
Collezione: Collana: Adolescenza, educazione e affetti
Lingua: Italiano
Pagine: 304

Adolescenti ritirati che vivono di computer

Negli ultimi anni è aumentato a dismisura il numero di genitori che chiedono aiuto, sgomenti di fronte all’isolamento sociale e al ritiro domestico del proprio figlio. Il fenomeno degli “hikikomori” viene da anni studiato in Giappone. In Italia, invece, è ancora poco conosciuto, ma sempre più diffuso. Il volume per la prima volta ne fornisce una panoramica completa ed esaustiva. Uno strumento indispensabile per psicologi, psichiatri, insegnanti e genitori.

Gli adolescenti vorrebbero essere sempre fuori casa con gli amici: dopo la scuola si muovono per andare al parco, in piazza, al centro commerciale, nei pub attendendo che la notte prenda il posto del giorno.

Ce ne sono alcuni, però, che si muovono in una direzione opposta: sono gli adolescenti ritirati. Ragazzi che smettono di andare a scuola e non riescono a esibirsi sul palcoscenico sociale; passano i pomeriggi e le serate chiusi nella loro stanza perché soffrono di bruttezza immaginaria, perché si vergognano, si sentono inadeguati, deboli e goffi. Molti di loro, tuttavia, pur confinati nella loro camera, riescono ad oltrepassarne le pareti: si collegano alla Rete ed entrano in mondi lontani. Nell’impossibilità di far uso del loro corpo costruiscono un Avatar con il quale intraprendono battaglie epocali e interagiscono virtualmente con milioni di utenti. Una difesa che consente loro di sostituire solo parzialmente l’avventura dell’incontro con il corpo dell’altro o una strategia evolutiva che permette di esporsi, di stabilire relazioni e di confrontarsi con i compiti dell’adolescenza? Il fenomeno del ritiro sociale – degli “hikikomori” – viene da anni studiato in Giappone. In Italia, invece, è ancora poco conosciuto, ma sempre più diffuso: negli ultimi dieci anni, infatti, è aumentato a dismisura il numero di genitori che chiedono aiuto, sgomenti di fronte all’isolamento sociale e al ritiro domestico del proprio figlio. Il volume per la prima volta fornisce una panoramica completa ed esaustiva sul tema del ritiro sociale. Nel corso della loro attività clinica e di ricerca, infatti, gli psicoterapeuti del Minotauro hanno cercato di entrare in contatto con i ragazzi ritirati nei modi più diversi: bussando alle loro porte, inviando messaggi e, in molti casi, riuscendo a farsi portare dentro la stanza e a discutere di Manga e videogiochi. Talvolta li hanno ingaggiati in lunghi percorsi psicologici durante i quali hanno sostenuto contemporaneamente gli sforzi dei loro genitori.

Per la sua completezza e organicità, il testo si presenta come strumento indispensabile per tutti coloro – psicologi, psichiatri, insegnanti e genitori – che desiderino avere un quadro completo sulla teoria e sul trattamento del ritiro sociale in Italia.

 

Roberta Spiniello, psicologa e psicoterapeuta, consulente presso il Consultorio gratuito della Cooperativa Minotauro, dove ha coordinato la ricerca sul ritiro sociale. Svolge attività clinica privata con bambini, adolescenti e genitori e si impegna in progetti di prevenzione nelle scuole.

Antonio Piotti, filosofo, psicoterapeuta. È docente e membro del comitato scientifico dell’alta scuola di psicoterapia Arpad-Minotauro, socio della fondazione e della cooperativa Minotauro e membro dell’ICLES: Istituto per la clinica dei Legami sociali di Milano. Docente di Filosofia al Liceo Agnesi di Milano, collabora con il consultorio gratuito del Minotauro. Ha pubblicato: con M. Senaldi Lo Spirito e gli Ultracorpi (Angeli, 1999); con G. Pietropolli Charmet, Uccidersi. Il tentativo di suicidio in adolescenza (Cortina, 2009); Il banco vuoto. Diario di un adolescente in estrema reclusione (Angeli, 2012); con M. S. Mignolli, L’amore che uccide (Angeli, 2015).

Davide Comazzi, psicoterapeuta e socio dell’Istituto Minotauro presso cui è coordinatore del Consultorio gratuito. Presso la Comunità educativa Teen del Caf Onlus di Milano è responsabile dell’intervento con le famiglie. È docente presso la scuola di Specializzazione in Psicoterapia dell’Adolescente e del Giovane Adulto Arpad-Minotauro di Milano e presso la scuola di Specializzazione in Psicoterapia con l’Adolescente e il Giovane SIPRe di Parma. Ha pubblicato con G. Pietropolli Charmet e S. Bignamini, Psicoterapia evolutiva dell’adolescente (Angeli, 2011).

Casa editrice: Franco Angeli
ISBN13: 9788891712752
Indietro

Mediateca Correlata

Testi

Il corpo in una stanza

Roberta Spiniello, Antonio Piotti, Davide Comazzi (a cura di)
2015

L’INTERVENTO CON GLI ADOLESCENTI DEVIANTI

Maria Claudia Biscione, Marco Pingitore (a cura di)
2015

L’Opinione

Vai all'archivio

Focus On

Gli approfondimenti di piattaforma infanzia

Leggi tutto
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK