Testi

Unicef – Rapporto 25 anni di progressi per l’infanzia e l’adolescenza

Anno: 2014
Autore: Unicef
Lingua: Italiano
Fonti:

“In questo momento storico, tutti noi abbiamo la responsabilità di trovare nuove strade per affrontare le sfide che non abbiamo ancora vinto, per raggiungere i bambini che non siamo ancora riusciti a raggiungere e per mettere l’equità e i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza al centro di un programma di azione che riguardi tutti i bambini, inclusi quelli rimasti indietro nella marcia per il progresso. Ciò non rappresenta solo un imperativo morale. Rappresenta un’opportunità concreta per accelerare i nostri progressi per onorare il mandato universale della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che in cambio ci permette di avanzare negli obiettivi di sviluppo perché è economicamente efficace. Gli studi dimostrano che quando progettiamo le politiche e i programmi non intorno ai più facili da raggiungere, ma intorno ai più difficili da raggiungere, possiamo ottenere risultati migliori. Per fare questo è necessario sostenere costi aggiuntivi, ma i costi vengono ripagati dagli ulteriori risultati raggiunti”.

Anthony Lake, Direttore generale dell’UNICEF

Leggi il Rapporto.

Indice

Presentazione di Giacomo Guerrera, Presidente dell’UNICEF Italia
La Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza
L’approccio basato sui diritti umani
Il percorso verso la Convenzione
La rivoluzione della Convenzione
I principi, i diritti e l’utilizzo della Convenzione
Il monitoraggio

L’UNICEF e la Convenzione
FOCUS
I progressi internazionali
La dimensione europea
I progressi nazionali

Il contributo dell’UNICEF Italia

Contributi degli esperti: le priorità per il futuro
– Giuliano Poletti, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali
– On. Michela Vittoria Brambilla, Presidente Commissione parlamentare per l’Infanzia e l’Adolescenza
– Vincenzo Spadafora, Autorità garante per l’Infanzia e l’Adolescenza
– Piero Fassino, Presidente Associazione Nazionale Comuni Italiani
– Annamaria Palma Guarnier, Capo Dipartimento per la Giustizia Minorile
– Giovanna Boda, Direttore Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione del MIUR

Indietro

Mediateca Correlata

L’Opinione

Vai all'archivio

Focus On

Gli approfondimenti di piattaforma infanzia

Leggi tutto
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
OK